Prevenzione e Cura

L'odontoiatria di oggi, come tutta la medicina, individua un importante principio nell’ affermazione: "prevenire è meglio che curare". Per effettuare una corretta prevenzione delle più importanti malattie del cavo orale è necessario conoscere le cause che le determinano: in questo modo è possibile agire con la necessaria determinazione per contrastarle. Il paziente può recitare un ruolo attivo nel perseguire l’ obiettivo "salute orale"; il medico può quindi essere il suo naturale terapista e collaboratore.

 

Possiamo individuare e sintetizzare tre livelli di prevenzione generale:

 

- La prevenzione primaria mira ad impedire l'insorgenza della malattia ed al controllo delle cause, per attivare una serie di misure pratiche, affinchè la patologia non si presenti.

 

- La prevenzione secondaria consiste nell'intercettare il danno precocemente, tanto da renderlo reversibile. Si attua sottoponendosi a visite periodiche dal dentista, nel corso delle quali egli potrà, ad esempio, rilevare tempestivamente una gengivite iniziale, una carie nei primi stadi di sviluppo oppure un’altra causa patologica da controllare

 

- La prevenzione terziaria, ovverosia l'intervento terapeutico mirato a limitare il danno provocato. Il suo intervento, in questi casi, guarisce la patologia in atto, arrestandone tempestivamente la progressione.

Link di questa pagina Invia pagina Stampa Pdf
PARTITA IVA 01057680223 | PRIVACY | MADE IN KUMBE